Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Manifestazione contro Assad

Manifestazione contro Assad

Gli osservatori della Lega Araba sono entrati a Homs, nel centro della Siria, roccaforte della resistenza contro il presidente Bashar al-Assad. L’arrivo del team è stato accolto da un’imponente manifestazione dell’opposizione, con oltre 70mila persone scese in piazza nel quartiere centrale di Khalidiya, uno dei più martoriati dalla depressione. Il regime ha risposto con ripetuti lanci di lacrimogeni.

In vista dell’arrivo degli osservatori, testimoni e residenti hanno riferito che sono stati ritirati 11 carri armati dalla periferia cittadina: un’operazione che l’opposizione giudica di puro maquillage; le autorità avrebbero anche fatto sparire dall’obitorio della città centinaia di cadaveri e trasferito i detenuti in basi militari, dove il team della Lega araba non ha accesso. I 50 osservatori sono incaricati di monitorare l’attuazione del piano di pace elaborato dalla Lega, che prevede la fine immediata delle violenze, il ritiro delle forze armate e il rilascio dei detenuti. La squadra è stata divisa in 5 gruppi di 10 osservatori, che visiteranno le zone calde del Paese, tra cui appunto Homs, la provincia nordoccidentale di Idlib, Damasco e Deraa. Il capo della missione, il generale sudanese Mustafa al-Dabi, ha fatto sapere che finora il governo di Damasco si è mostrato “molto collaborativo”.

Anche ieri i comitati di coordinamento degli attivisti anti-regime hanno denunciato l’uccisione di almeno 31 persone in diverse località della Siria per mano delle forze fedeli al presidente Bahar al-Assad.