Misterioso omicidio a Prato

E’ stato ucciso nella tipografia – Lavorava da quattro anni per la Cartotecnica Beusi, in via Onorio Vannucchi a Prato, come guardiano dell’azienda e viveva in una roulotte parcheggiata nel piazzale antistante la ditta. Si presume che durante la notte alcuni ladri si siano introdotti nella tipografia e che Andrea Manzuoli, 46 anni, li abbia sorpresi in flagrante, facendoli sentire in trappola, perciò costretti ad aggredirlo.

Ferite alla testa – Il cadavere, in una pozza di sangue, è stato rinvenuto, intorno alle 8 di questa mattina, dagli operari che iniziavano il turno lavorativo. I carabinieri, accorsi sul posto insieme agli uomini del Ris, un’ambulanza e il pubblico ministero di turno, hanno scoperto sul cadavere numerose ferite alla testa che ne hanno causato il decesso.

Ucciso con un manico di scopa – La porta di ingresso dell’azienda non risulta essere stata forzata, mentre all’esterno è stato trovato un manico di scopa presumibilmente usato per infierire sull’uomo fino a provocarne la morte. Gli uomini del Ris stanno minuziosamente prelevando ogni campione che possa in qualche modo condurre all’identificazione dei responsabili dell’omicidio, mentre le indagini, per le quali è già stato aperto un fascicolo dal pubblico ministero presente sul luogo, saranno condotte dai carabinieri.