Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Treviso: chiesa chiusa per povertà

Treviso: chiesa chiusa per povertà

Bollette per il riscaldamento troppo salate – Don Stefano Taffarel, parroco della chiesa di Fontanelle, in provincia di Treviso, ha dato l’annuncio ai fedeli prima del Natale: dal 14 gennaio la Chiesa dei santi Pietro e Paolo, risalente al XV secolo, chiuderà, e riaprirà solo in occasione della Pasqua. La struttura concepita per contenere 300-400 persone è troppo grande per poter essere riscaldata con le finanze a disposizione del parroco, e le offerte dei fedeli non sono sufficienti a pagare le bollette.

I fedeli dovranno spostarsi per il periodo invernale – Per le messe i fedeli dovranno andare nell’altra chiesa del paese, in centro, molto più piccola e con costi molti inferiori. Purtroppo la crisi si è abbattuta anche sulla generosità dei fedeli, perciò a don Stefano non rimane altro che contenere i costi delle bollette tenendo chiusi i battenti fino all’arrivo di temperature più miti.

Offerte scarse – L’abbassamento degli importi delle offerte dei fedeli era già stato evidenziato nel maggio del 2010 dall’abate di Santa Maria in Colle, a Bassano del Grappa, sottolineando ai fedeli l’esigenza di ricevere oboli più generosi, altrimenti la chiesa non avrebbe superato la crisi, dichiarando che le offerte erano diminuite del 9,4% rispetto all’anno precedente e che molte coppie unite in matrimonio non lasciavano neanche un centesimo al parroco.

Marta Lock