Home Sport Basket, Nba: prima sconfitta per Heat e Thunder, bene Denver e Toronto

Basket, Nba: prima sconfitta per Heat e Thunder, bene Denver e Toronto

Basket, Nba – E’ arrivata la prima sconfitta per le due squadre che, finora, si erano comportate meglio nella Lega. Iniziamo dal passo falso di Oklahoma City contro Dallas: i Mavs tornano per una notte quelli della passata stagione e hanno ragione dei Thunder per 100-87. Nella franchigia texana si segnalano Nowtzki e Terry, rispettivamente 26 e 16 punti, con un buon impatto di Carter dalla panchina (14 punti). Nei Thunder il solito Durant firma 27 punti, ma non basta. E la sconfitta arriva anche per Miami: gli Heat cedono 92-100 ad Atlanta, guidata da McGrady (16 punti di cui 11 nell’ultimo quarto) e Johnson (21 punti a referto). Negli Heat male Wade (nonostante la doppia doppia), bene LeBron James che firma 28 punti.

Italiani, fortune alterne – Bella vittoria di Toronto contro New York: i Raptors espugnano la “Grande Mela” per 90-85 con 42 punti divisi equamente tra DeRozan e Barganani, con il “Mago” che infila i canestri decisivi nel momento caldo del match. Ai Knicks non basta Anthony, che referta 35 punti ma con 31 tiri. Grande prestazione di Gallinari che trascina con 21 punti e 10 rimbalzi Denver alla vittoria per 91-86 sui Bucks: oltre al “Gallo”, importanti i numeri di Harrington: 17 punti e 8 rimbalzi dalla panchina. Sconfitta, invece, per gli Hornets del “Beli”: Utah vince 94-90 con Jefferson e Harris che combinano per 41 punti. New Orleans trova un grande Jack (27 punti e 11 assist) ma poco altro. Belinelli male: 6 punti e solo 2/9 dal campo.

Celtics e Suns vincono – Boston trova la parità nel record stagionale battendo 100-92 i Wizards al termine di un incontro equilibrato, deciso dagli 11 punti nell’ultimo quarto di Allen e dalla tripla della sicurezza di Pierce a mezzo minuto dalla fine. E vincono anche i Suns: Golden State cede 91-102. Finalmente Phoenix trova Steve Nash in buona serata (21 punti e 9 assist), ma  anche Morris continua ad essere un fattore (16 punti  e 9 rimbalzi).

Indiana, Detroit e Minnesota esultanoSeconda vittoria consecutiva per i Timberwolves, sempre contro una texana: stavolta è San Antonio ad arrendersi per 106-96. L’infortunio di Ginobili è stato un momento chiave dell’incontro, ma Minnesota trova anche la solita doppia doppia di Love (24 punti e 15 assist) e l’ottima regia di Ridnour, che aggiunge 9 assist ai suoi 19 punti. Bell’affermazione di Indiana sui Nets: i Pacers vincono 108-94, con Granger che firma 21 punti e buca 5 volte su 5 la retina dall’arco. I Nets trovano un’altra sconfitta ma anche il miglior Deron Williams della stagione, con 22 punti e 8 assist a referto. Infine, Detroit supera 89-78 Orlando: top scorer è Ben Gordon, 26 punti conditi da 6 assist.

Edoardo Cozza