Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Ultime notizie di Economia Crisi, Napolitano: serve un governo internazionale dell’economia

Crisi, Napolitano: serve un governo internazionale dell’economia

La velocità con cui si muove la finanza globale rende sempre più necessario un governo internazionale dell’economia capace di affrontare i problemi non più su scala nazionale. A ribadire un’urgenza sempre più avvertita su scala globale è il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in un intervento per il libro “Sull’orlo del baratro” di Gianni Pittella e Francesco De Filippo, del quale è stato anticipato alla stampa un estratto.

Benefici e problemi della globalizzazione. “La finanza e gli strumenti finanziari si evolvono velocemente, troppo velocemente per consentire agli Stati di reagire in tempo utile. Non si tratta di un fallimento della globalizzazione, ma piuttosto del governo internazionale dell’economia”, scrive il Capo dello Stato, che ricorda come la globalizzazione abbia apportato sì dei benefici, ma anche dei gravi problemi ancora poco affrontati al di fuori delle mura domestiche.
“D’altro canto, naturalmente, anche i problemi si sono globalizzati, al punto che gli Stati sovrani non sono più in grado di affrontarli su base nazionale. La globalizzazione dei problemi richiede la globalizzazione delle soluzioni”, aggiunge il capo dello Stato.

Sir: dietro l’euro una governance economica. “La moneta unica era già intesa dai suoi padri fondatori come un elemento di rafforzamento del processo di integrazione comunitaria”. Dietro l’euro occorre però che “ci siano un governo dell’economia, un mercato unico, una solida Banca centrale, una reale convergenza delle politiche di bilancio e fiscali”. Lo ha affermato ieri il Sir, l’agenzia promossa dalla Cei, attraverso una nota pubblicata in occasione del decennale della moneta unica europea.

M.N.