Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Ultime notizie di Economia De’ Longhi Clima debutta in Borsa e non fa prezzo

De’ Longhi Clima debutta in Borsa e non fa prezzo

Nel primo giorno di quotazione, la matricola De’ Longhi Clima (DeLclima a Piazza Affari) segna un rialzo teorico del 40,7%, e non fa prezzo nel suo debutto sul mercato azionario chiudendo ancora in asta. La società, specializzata in impianti di climatizzazione e radiatori, nasce dalla scissione dalla controllante De’ Longhi, che segna invece un guadagno del 2,43% dopo aver toccato un rialzo del 6,23% verso le ore 12:00.
A seguito dell’operazione di scissione di De’ Longhi e De’ Longhi Clima, ogni azionista De Longhi ha beneficiato di un’azione di DeLclima. Il capitale di De’Longhi è stato ridotto di 224,25 milioni senza l’annullamento delle azioni, ma attraverso la riduzione del valore nominale dei titoli da 3 a 1,5 euro. Secondo quanto comunicato lo scorso venerdì 30 dicembre da Borsa Italiana, i prezzi di riferimento rettificati delle due società sarebbero di 6,18 euro per azione per De’ Longhi e 0,65 euro per DelClima.

Le stime. Venerdì De’ Longhi aveva chiuso a 6,83 euro, in rialzo del 10,43%, dopo una serie di sedute caratterizzate da un’alta volatilità. Mediobanca ha attribuito al titolo un prezzo obiettivo di 0,9 euro e valutazione “neutral”, anche soppesando la forte dipendenza della società dal mercato domestico e da quello dell’Europa occidentale, senza trascurare, fanno sapere da piazzetta Cuccia, il limitato interesse degli investitori per le small cap, davvero ignorate nell’anno di borsa appena conclusosi.
Secondo Mediobanca, tenuto conto della piccola dimensione societaria e del basso livello di redditività, è necessario applicare uno sconto di circa il 30% rispetto alle valutazioni di mercato delle società operanti nello stesso settore.

M.N.