Germania, pericolo dimissioni per il presidente Wulff per le pressioni sul Bild

Le accuse della stampa- Pericolo dimissioni per il presidente tedesco Christian Wulff. I più aturorevoli giornali tedeschi stanno infatti chiedendo all’alleato della cancelliera Angela Merkel di rassegnare le dimissioni. All’origine c’è il tentativo del presidente di mettere a tacere un piccolo scandalo -un prestito personale ricevuto dalla moglie di un amico imprenditore- facendo pressioni sul popolare quotidiano Bild.

Pressioni sul Bild- Il 12 dicembre il Bild- considerato uno dei più autorevoli quotidiani europei- rese noto a Wulff la sua intenzione di pubblicare la notizia di un prestito personale da lui ottenuto a condizioni vantaggiose. Il presidente avrebbe quindi cercato di bloccare la notizia, contattando l’amministratore delegato della casa editrice del giornale, la Axel Springel, e il suo principale azionista e lasciando un messaggio vocale al vetriolo sulla segreteria dell’editore di Bild, Kai Diekam, minacciando azioni legali. Il comportamento di Wulff. una volta trapelato, ha suscitato lo sdegno umanime della stampa tedesca. “La sua credibilità è messa a dura prova con tutti questi passi falsi– ha scritto il Financial Times Deutschland- Un uomo che si porta dietro tutto questo non può più restare presidente”. “Il mix di ingenuità e di aplomb con cui Wulff ha agito ha dell’incredibile” ha scritto invece la Sueddeutsche Zeitung, affermando che Wolff non ha più la statura per essere presidente.
Annastella Palasciano