Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Gip negligente causa annullamento dell’arresto di Gaetano Riina

Gip negligente causa annullamento dell’arresto di Gaetano Riina

Ha copiato – Il gip del tribunale di Napoli che aveva chiesto l’arresto di Gaetano Riina, fratello del boss Totò, accusato di essere in affari con il clan dei Casalesi per il trasporto di frutta e verdura verso il centro e il nord Italia, è stato accusato dal tribunale del riesame di aver totalmente copiato la richiesta effettuata dal pm.

Omessi controlli e valutazioni – La motivazione che i giudici del Riesame hanno dato alla sospensione del mandato di cattura di Gaetano Riina, è relativa al fatto che è risultato evidente che il gip ha trasposto totalmente il testo redatto dal pm, senza neanche avere l’accortezza di sostituire frasi come “questo pm” con “questo gip” o “questa richiesta di misura cautelare”, accusandolo di aver omesso i dovuti controlli e valutazioni relativi al caso.

Provvedimento annullato – Inoltre hanno evidenziato che manca il riferimento espresso al provvedimento o all’atto richiamato…così come è del tutto carente qualsiasi accenno di autonoma valutazione in ordine agli elementi indiziari emersi nel corso delle indagini preliminari”. Il fatto che il gip non si sia preso la briga di esaminare le carte relative all’arresto del fratello di un boss mafioso è gravissimo, ma ancora più grave è che a causa della sua negligenza, un malavitoso torni libero.

Marta Lock