Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Siria, Sarkozy contro Assad: La sua repressione suscita disgusto

Siria, Sarkozy contro Assad: La sua repressione suscita disgusto

Continuano gli scontri in Siria e il regime del presidente Bashar al-Assad, il principale protagonista e artefice della repressione che da metà marzo ha mietuto più di cinquemila vittime tra i cosiddetti ribelli, passa al contrattacco anche a livello comunicativo. Nella giornata di oggi, l’agenzia di stampa nazionale Sana ha denunciato l’esplosione del gasdotto che rifornisce due centrali elettriche nel paese. La paternità dell’attentato è stata attribuito ai “terroristi” che così, oltre a turbare da mesi l’ordine pubblico, vengono accusati di creare contrattempi fastidiosi alla vita dei cittadini siriani.
Stando a quanto riportato dalla Sana, la rete di distribuzione elettrica sarà ripristinata il prima possibile.

“Assad abbandoni” – Nel frattempo a criticare l’operato di Assad è stato il presidente francese Nicolas Sarkozy che, nel corso di un intervento alla scuola navale di Lanveoc-Poulmic, ha dichiarato che la repressione del regime suscita a chiunque “disgusto e repulsione” auspicando un’uscita di scena da parte del presidente siriano affinché il popolo possa “scegliere liberamente il proprio destino“.
Per Sarkozy, inoltre, bisogna assicurare che gli osservatori della Lega Araba giunti in Siria da pochi giorni possano operare in condizioni tali da garantire una neutralità di giudizio, assolvendo così in maniera ineccepibile il proprio compito.

S. O.