Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Sottratto al linciaggio l’assassino di Lipari

Sottratto al linciaggio l’assassino di Lipari

E’ un netturbino di 36 anni – E’ stato incastrato dall’esame del Dna, l’uomo sospettato di essere l’assassino di Eufemia Biviano, la donna di 60 anni brutalmente uccisa il pomeriggio della vigilia di Natale a Lipari. Roberto Cannistrà, 36 anni, è stato sottratto dai carabinieri al tentativo di linciaggio da parte degli abitanti dell’isola, che hanno accolto con un applauso il suo allontanamento a bordo della motovedetta dei militari.

La rabbia della gente – Per gli isolani l’arresto di Cannistrà ha rappresentato la fine dell’incubo, e hanno accolto il tragitto fino alla sua salita a bordo dell’imbaracazione che lo avrebbe portato a Milazzo, con minacce e insulti, oltre che tentativi di colpirlo. Parole di elogio e ringraziamenti da parte del sindaco e del parroco nei confronti dei carabinieri, che attraverso accurate indagini sono risaliti in breve tempo al colpevole dell’omicidio. Il gip di Messina convaliderà a breve il fermo dell’uomo.

Tracce biologiche sul luogo del delitto – Nel garage dove era stata uccisa la donna, erano subito state evidenziate tracce biologiche non appartenenti alla vittima, che, prontamente analizzate, hanno portato all’individuazione dell’assassino, mentre resta ancora un mistero il movente. Gli inquirenti sembrano propendere per l’ipotesi del tentativo di rapina finito male, ma non escludono al momento anche altre piste, come per esempio quella passionale.