Home Notizie di Calcio e Calciatori Fiorentina, Rossi e Corvino spiegano l’addio di Gilardino: “Non aveva più motivazioni”

Fiorentina, Rossi e Corvino spiegano l’addio di Gilardino: “Non aveva più motivazioni”

Fiorentina, Rossi e Corvino. La Fiorentina comincia il suo 2012 calcistico senza Gilardino. Il bomber di Biella è andato infatti al Genoa, dopo una prolifica parentesi in viola durata quasi quattro anni. Pantaleo Corvino e Delio Rossi sono intervenuti in sala stampa, per spiegare i motivi di questo cambiamento che ha scosso i tifosi. Il Ds viola su Gilardino ha detto “Abbiamo convenuto che il suo ciclo qui era finito, accettando la sua richiesta di andare dove avrà motivazioni diverse e superiori”. L’attuale allenatore della Fiorentina ha usato invece queste parole “Quando sono arrivato si è messo completamente a mia disposizione, ma ho visto che si era spenta una luce in lui. Per questo ho dato parere positivo alla cessione”.

Su Jovetic e la proprietà – La conferenza stampa è poi continuata, e Delio Rossi e Pantaleo Corvino hanno parlato di Stevan Jovetic e del futuro della Fiorentina. Per il Ds viola Jo-Jo è il futuro della Viola, mentre Rossi ha incensato di complimenti il giovane campione montenegrino, definendolo “Un attaccante moderno e completo”, che però “Deve essere aiutato dalla squadra, perché soltanto Messi decide da solo le partite”. Sul futuro della Fiorentina e della proprietà Della Valle, Corvino e Rossi hanno parlato invece all’unisono: “Non c’è nessun disimpegno, anzi; la Società trasmette sempre la voglia di lottare per l’Europa. Adesso è una fase di transizione, perchè la Fiorentina ha delle difficoltà nel presente. Il futuro però è roseo. Qui c’è infatti una storia, una proprietà solida ed appunto un futuro”.

Simone Lo Iacono