Mozzarelle blu, è di nuovo allarme

Sequestro a Frosinone – A mesi di distanza dall’ultimo caso, l’Italia è nuovamente investita dall’allarme mozzarelle blu. A seguito di una segnalazione giunta nella giornata di ieri, gli agenti della Polizia di Stato di Frosinone ne hanno infatti sequestrato a titolo preventivo un intero lotto prodotto da una nota industria casearia e in vendita presso un grande supermercato locale. Si tratta del primo incidente di questo tipo registrato nel capoluogo laziale.

Repentino cambio di colore – A denunciare il fatto è stato un insegnante che il 30 dicembre scorso aveva acquistato una delle mozzarelle incriminate. All’apertura della confezione, fino a quel momento regolarmente conservata in frigorifero, l’uomo si è reso conto che questa virava rapidamente al colore blu così non ha esitato ad allertare le autorità.

Indagini avviate – Guidati da Carlo Bianchi, gli agenti hanno avviato le indagini per riuscire a risalire alla provenienza dei prodotti incriminati ed acquisire ulteriori elementi investigativi. Nel frattempo, la Asl di Frosinone interverrà quest’oggi per esaminare la partita e ricavarne tutte le informazioni possibili. Secondo quanto scoperto dagli scienziati a seguito dei casi verificatisi lo scorso anno, alla base del cambiamento cromatico ci sarebbe un batterio che potrebbe aver attaccato il formaggio nelle ultime fasi di lavorazione casearia.

Giorgio Piccitto