Ponte dell’Epifania: calo delle partenze

Primo ponte dell’anno – La crisi si fa sentire subito, e non risparmia neanche gli ultimi giorni delle festività, facendo registrare un calo delle partenze per il ponte dell’Epifania, pari al 30% rispetto agli ultimi due anni. Sono in ogni caso 3 milioni gli italiani che non hanno rinunciato alla mini vacanza, ai quali vanno aggiunti altrettanti connazionali, partiti subito dopo il Capodanno, che si trovano ancora nelle località di vacanza.

Week end sulla neve – Il 48% dei viaggiatori ha scelto le località di montagna, mentre il 12% si sposterà all’estero, il 28% verso seconde case, soprattutto al mare, e il 10% visiterà le città d’arte del nostro paese. La disponibilità pro capite destinata al week end lungo è di 450 euro, mentre il 70% degli italiani ha scelto di spostarsi in auto.

Maggior numero di partenze nella capitale – Le città nelle quali è previsto il maggior numero di partenze sono Roma, con 280 mila cittadini in viaggio, Milano con 220 mila, Torino con 90 mila, Bologna con 60 mila e Firenze e Genova con 50 mila. Al sud il maggior numero di viaggiatori è a Napoli, seguita a ruota da Bari. Anche se gli spostamenti restano molti, non si può non considerare la notevole flessione che dimostra la difficoltà degli italiani ad affrontare la raffica di aumenti e di tasse in arrivo con l’anno appena iniziato.

Marta Lock