Epifania, vento e gelo su tutta la penisola

Gelo per tutto il week end – Epifania caratterizzata da forti venti settentrionali accompagnati da una massa d’aria gelida, che manterranno però il cielo prevalentemente sereno sulla maggior parte delle regioni italiane. Le uniche eccezioni saranno le zone appenniniche, in particolar modo Abruzzo e Molise, dove sono previste nevicate fino a 600-800 metri, e le regioni del sud, compresa la Sicilia, nelle quali sono previste precipitazioni a carattere temporalesco.

Forti raffiche di vento – In particolar modo sulle isole, sul basso Adriatico e sullo Ionio, sono previste raffiche di vento oltre 80 chilometri orari, che causeranno condizioni di mare molto agitato. Un traghetto nel canale di Sicilia partito ieri sera da Messina in direzione Salerno, è stato colpito da raffiche di vento talmente forti da provocare la rottura del vetro di un oblò che ha causato il ferimento di tre persone. Il cielo sereno prevalente nelle regioni settentrionali, renderà le temperature leggermente meno rigide diminuendo il rischio di gelate mattutine, mentre si prevede un calo delle temperature massime al sud, soprattutto nella notte tra venerdì e sabato.

Cervinia a -21 – La località sciistica della Val d’Aosta è investita da 24 ore da una bufera con raffiche di vento fino a 260 chilometri orari che hanno fatto scendere il termometro a -21 gradi centigradi e provocato problemi alla circolazione e alle linee telefoniche. Anche nel Monte Bianco sono state registrate temperature polari, – 20 gradi, con venti fino a 70 chilometri orari.

Marta Lock