Forse è quello di Roberto Straccia il corpo trovato sulle coste baresi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:05

Restituito dal mare – E’ stata la forte mareggiata delle ultime ore a portare a riva il corpo di un uomo, in avanzato stato di decomposizione che ne ha reso impossibile il riconoscimento, notato da un passante questa mattina nel porticciolo di Palese, rione a nord di Bari. Il sospetto che possa trattarsi di Roberto Straccia trova riscontro sia riguardo all’età del corpo rinvenuto sia dall’abbigliamento, in particolare dalla giacca azzurra e dei pantaloncini rossi che il ragazzo indossava il giorno della scomparsa.

Si attende l’esito dell’autopsia – Il corpo è stato trasportato all’Istituto di Medicina legale del Policlinico di Bari dove sarà eseguita l’autopsia già disposta dal procuratore della Repubblica. L’esito dell’esame è fondamentale sia per accertare che l’uomo ritrovato sia effettivamente Roberto, sia per chiarire se il decesso sia avvenuto prima o dopo la caduta in mare. Familiari e amici continuano a essere convinti che si possa escludere il suicidio da parte del ragazzo, come anche l’ipotesi di caduta accidentale in acqua, sospettando che possa essere stato spinto da qualcuno.

Fascicolo per istigazione al suicidio – La Procura della Repubblica di Bari ha aperto un fascicolo sull’ipotesi di reato di istigazione al suicidio, atto tecnico che consente agli investigatori di disporre tutti gli accertamenti indispensabili per risolvere il caso, lasciando aperte di fatto tutte le ipotesi, questo finché l’autopsia non chiarirà la causa certa della morte.

Marta Lock

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!