Mercurio: Ue, nuovi criteri per salvaguardare ambiente e popolazione

Salvaguardare ambiente e popolazione – Giunge oggi la notizia che l’Unione europea intende stabilire nuovi criteri per proteggere gli esseri umani, gli animali e l’ambiente dai rischi dell’esposizione al mercurio. Si tratta infatti di un elemento particolarmente pericoloso per la salute della natura e degli esseri viventi; se ingerito od aspirato dall’uomo sarebbe per esempio in grado di provocare ingenti danni ai reni, al sistema nervoso, alle funzioni celebrali (degradazione della capacità di apprendimento, cambiamenti di personalità, perdita di memoria), al Dna, alle cellule riproduttive (con conseguenti difetti di nascita ed aborti) e causare reazioni allergiche che vanno dalle chiazze cutanee alla stanchezza fino alle emicranie.

Poco più di un anno di tempo per adeguarsi – Gli Stati membri avranno tempo sino al 15 marzo 2013 per adeguarsi alle misure stabilite dalla comunicazione della Commissione al Consiglio e al Parlamento europeo, intitolata “Strategia comunitaria sul mercurio”, che prevede l’applicazione delle migliori tecniche attualmente disponibili per lo stoccaggio temporaneo (da 1 a 5 anni) di questo particolare tipo di metallo.

I particolari – Ma cosa prevede la direttiva nello specifico? I nuovi criteri autorizzano lo stoccaggio temporaneo del mercurio nelle discariche, in deroga al divieto generale di ammissibilità dei rifiuti liquidi, limitando la durata massima del deposito a 5 anni; in questo lasso di tempo potranno essere condotti studi e valutazioni per stimare gli effetti di un eventuale deposito permanente. Se stoccato in depositi sotterranei, il metallo liquido dovrà essere conservato necessariamente in appositi siti applicando i necessari accorgimenti. Per il deposito in superficie sarà invece necessario che i contenitori garantiscano una totale impermeabilità così da evitare che il mercurio possa fuoriuscire e contaminare l’aria, l’acqua piovana o i suoli. Le nuove misure sono volte ad inquadrare l’UE all’interno dell’azione internazionale promossa dalle Nazioni Unite per l’ambiente, che ha come scopo la riduzione dei rischio dell’esposizione al mercurio.

Irene Lorenzini