Usa, si dimette il capo dello staff di Obama William Daley

Usa, dimissioni William Daley. Lo staff del presidente americano Barack Obama è andato incontro ad un nuovo cambio della guardia. Il capo gabinetto William Daley ha dato infatti le sue dimissioni, lasciando così il proprio posto a Jacob Lew. Per Obama si tratta del secondo cambio ai vertici del suo gruppo di fidati consiglieri. Un anno fa ci furono le dimissioni di Rahm Emanuel, che avrebbe lasciato a Daley il posto di capo gabinetto per alcune incomprensioni con la First Lady Michelle Obama. Ora arrivano quelle di Daley, che le avrebbe date per passare più tempo con la propria famiglia.

In arrivo Jacob Lew – William Daley è un ex-banchiere della JP Morgan. Aveva preso il posto di Emanuel proprio un anno fa, ed era stato chiamato da Obama per avere un tramite con le organizzazioni vicine a Wall Street. La sua nomina non piacque agli ambienti progressisti del partito democratico, che criticarono apertamente la decisione presa dal presidente Usa. Ora Daley ha lasciato il suo posto a Lew, l’attuale vice-segretario di Stato di Hillary Clinton, che aveva già lavorato alla Casa Bianca come responsabile del budget durante l’amministrazione Bill Clinton. Lew ha già consigliato Obama in campo politico ed economico, ed ha anche degli importanti contatti col Congresso degli Usa, che potrebbero facilitare l’opera di governo del presidente Obama. Obama spera inoltre di aver trovato in Lew un consigliere esperto, che possa guidarlo verso le elezioni presidenziali del prossimo novembre, dove l’ex-senatore dell’Illinois si gioca la riconferma alla Casa Bianca.

Simone Lo Iacono