Delirio Iphone in Cina: sospese le vendite

Iphone, Cina – Il mercato cinese è la nuova frontiera del commercio per la casa di Cupertino. Lanciato il nuovo Iphone proprio in oriente, le vendite sono state ben presto sospese. Il motivo? Un delirio collettivo e una corsa all’acquisto senza precedenti hanno convinto le forze di sicurezza a sospendere le vendite per salvaguardare l’incolumità degli stessi acquirenti. Nè a Shangai nè a Pechino dunque, sarà più venduto un solo apparecchio, fino a che non si sarà calmata la furia dei nuovi acquirenti. Nello store di Pechino, in particolare, oltre ai disservizi dovuti alla ressa, è stata anche malmenata una guardia.

Calma e sangue freddo – Che gli apparecchi della casa di Cupertino richiamino clienti in quantità è cosa nota, ma che si potesse arrivare a un tale flusso da rendere pericoloso persino recarsi in un centro commerciale, beh, questo è francamente troppo. Per evitare che la ressa sfociasse ancora in episodi di violenza, nessuno potrà comprare un solo Iphone a Pechino e Shangai. “La richiesta e’ stata incredibile“, spiega la portavoce della compagnia nel paese, Carolyn Wu, “e le scorte in magazzino sono esaurite“. “Non siamo in grado di riaprire lo store di Salitun, a Pechino, per la ressa e di metterlo in sicurezza, percio’ l’iPhone non sara’ disponibile sia nella capitale che a Shangai“.

R. A.