Indignados sgomberati da piazza San Pietro

Volevano occupare la piazza – Era iniziata nella mattinata di ieri la protesta pacifica degli Indignados, la maggior parte dei quali di origine spagnola, che si erano dati appuntamento a piazza San Pietro. Poi hanno iniziato a piantare delle tende e uno di loro si è arrampicato sull’albero di Natale vicino all’obelisco, perciò sono intervenuti gli uomini delle forze dell’ordine per impedire loro di occupare la piazza.

Disordini – Dai tentativi della polizia di sgomberare l’area e la resistenza dei manifestanti sono nati disordini sempre crescenti che hanno portato all’allontanamento forzato dei ragazzi. Molti di loro hanno raccontato di maniere violente da parte delle forze dell’ordine, testimoniando che in molti casi erano stati colpiti con in manganelli anche alla testa e che hanno ritenuto scandaloso il fatto che nessuno del Vaticano sia intervenuto per difenderli.

Giusto allontanarli – Il direttore della sala stampa del Vaticano ha dichiarato che per gli atti compiuti, il linguaggio usato, e il tentativo di usare la piazza in un modo non conforme alla natura e importanza del luogo, è stato ritenuto giusto allontanare i manifestanti. Intanto gli Indignados annunciano un corteo che da San Giovanni arriverà fino a piazza del Popolo, chiamato Carnevale del sistema, con i partecipanti mascherati a tema per interpretare i personaggi che vorrebbero cambiare.

Marta Lock