Box-office Italia: dominano gli “Immaturi”, “Shame” solo decimo

“Immaturi” in ascesa – Exploit di Medusa nelle sale italiane con ben due film posizionati ai primi due posti in classifica. Si parte con “Immaturi-Il viaggio” che, dopo aver stravinto la sfida dell’Epifania con un incasso da record (6 milioni di euro nei primi cinque giorni di programmazione), fa suo anche il secondo weekend in sala, conquistando ancora una volta il primo posto con  2.174.231 euro e un’ottima media per copia (3624 euro). Totale provvisorio: quasi 10 milioni di euro(9.320.447) incassati in meno di due settimane di programmazione.

 

Eastwood sul podio, Fassbender lontano – Secondo posto in classifica infine per “La talpa”, avvincente e serratissima spy-story tratta dal romanzo omonimo di John le Carré. Al suo primo weekend di programmazione, il film diretto da Tomas Alfredson e interpretato da un ispiratissimo Gary Oldman si impone su tutta la concorrenza incassando 1 milione e 100mila euro (1.115.402) e facendo registrare una eccellente media per copia (3408 euro). Un risultato importante per un film d’autore che sta conquistando il grande pubblico dopo il successo all’ultima Mostra del cinema di Venezia. Seguono al box-office di questo week-end – con incassi attorno al milione di euro – il “J.Edgar” di Clint Eastwood e Leonardo Di Caprio e, fuori dal podio, “Alvin Superstar 3 – Si salvi chi può”, il terzo capitolo della saga Chipmunks. Solo in decima posizione l’apprezzatissimo (dalla critica) “Shame” di Steve McQueen, interpretato da Michael Fassbender, che con meno di 300mila euro di incasso non sembra aver scosso il pubblico italiano, forse anche (perbenisticamente) spaventato dalle numerose scene di sesso contenute nel film.

R. D. B.