Indignados mascherati irrompono al Colosseo

Un gruppo di manifestanti provenienti da vari Paesi d’Europa ha sfilato ieri per le vie di Roma per rimarcare la propria denuncia nei confronti della Bce e della finanza mondiale. Un corteo (non autorizzato) di qualche centinaia di persone che da piazza San Giovanni è giunto a piazza del Popolo mandando in tilt il traffico cittadino. Improvvisando danze e brevi performance “carnascialesche”, alcuni indignados hanno fatto irruzione al Colosseo, dove sono stati identificati dagli agenti di polizia presenti sul posto.

Indignati in maschera per le vie di Roma – Lo hanno chiamato “Il Carnevale del Sistema” ed è stato il modo attraverso il quale molti indignados europei sono ieri tornati in piazza per puntare l’indice contro la speculazione finanziaria portatrice di “sventura”. Sul banco degli imputati: la Bce, gli istituti bancari e i leader politici europei apparsi sulle maschere indossate da alcuni dei manifestanti che ieri hanno invaso le strade del centro capitolino. La sfilata ha subìto una battuta d’arresto all’altezza del Colosseo, dove alcuni manifestanti hanno fatto irruzione,  scavalcando la recinzione esterna e improvvisando danze tra i turisti incolonnati.

Il bacio dei politici – Non solo: a piazza Venezia, tre indignados con le maschere di Nicolas Sarkozy, Angela Merkel e Mario Monti hanno inscenato un plateale bacio, suscitando reazioni diverse tra i passanti. In molti hanno, infatti, solidarizzato con la goliardica forma di protesta, unendosi alle danze e intonando i canti e gli slogan scanditi dai manifestanti.

Maria Saporito