Legge che colpisce la pirateria sul web: Obama contro Murdoch

Murdoch a favore della pirateria –  Rupert Murdoch, direttore della Fox, attacca Obama su Twitter per le leggi in discussione alla Camera e al Senato contro la pirateria ondine. «E così Obama ha deciso di buttarsi dalla parte dei padroni della Silicon Valley, che minacciano tutti i creatori di software con la pirateria, puro ladrocinio», ha affermato Murdoch.

Le due leggi –  Le leggi proposte da Obama mirano a colpire tutti quelli che condividono o scaricano film e musica coperte da copyright. La prima si chiama Stop Online Piracy Act (SOPA), la seconda Protect IP Act (PIPA) e riguardano anche motori di ricerca e i siti stranieri che dovrebbero proteggere i diritti d’autore aiutando a combattere la pirateria.

Sciopero web – Se questi provvedimenti vedono il consenso delle case produttrici di musica e film, altre categorie si sono sentite fortemente minacciate da queste leggi. Si tratta dei giganti di internet come Google, Facebook, eBay, Mozilla e Twitter che minacciano uno sciopero generale di 24 ore.

Conflitto di interessi – Colpire la pirateria risponderebbe agli interessi dell’industria dello spettacolo, come Hollywood, i quali però sono favorevoli ai politici democratici quindi ai rivali di Obama, mente colpire le aziende digitali significherebbe sfavorire la sua compagna elettorale online. Tra le aziende e gli imprenditori interessati a combattere la pirateria ci sono inoltre molti suoi sostenitori, così il Campo della Casa Bianca dovrà trovare un difficile compromesso tra le parti.

Michela Santini