Napoli: donna strangolata in casa

Trovata ieri pomeriggio – E’ stato trovato ieri intorno alle 19 il corpo senza vita di Enza Cappuccio, madre di sei figli, residente a Marano in provincia di Napoli, dal marito che stava rientrando a casa. Appena ha visto il corpo senza vita della moglie, disteso sul pavimento, ha chiamato il cognato e un amico per farsi portare in ospedale mentre lui tentava di rianimarla.

Lividi sul collo – I medici dell’ospedale hanno riscontrato lividi e contusioni su tutto il corpo della donna, e i segni rinvenuti sul collo sarebbero compatibili con lo strangolamento. Le indagini sono state affidate ai carabinieri che attendono l’esito dell’autopsia che permetterà di accertare la causa della misteriosa morte della donna. Il marito ha dichiarato di averla trovata distesa in terra e di aver creduto che avesse avuto un malessere.

Violenza in famiglia – Il corpo della vittima, oltre che ai lividi, presentava anche evidenti segni di denutrizione, a testimonianza del fatto che vivesse in un ambiente degradato e in una situazione familiare difficile, fatta di violenze e minacce, a causa delle quali aveva già denunciato il marito per maltrattamenti. Diventano sempre più frequenti in Italia i casi di violenze nell’ambito familiare, spesso denunciati, e che, in molti casi, finiscono in maniera tragica.

Marta Lock