Porta a Porta: puntata sulla tragedia della Costa Concordia

Questa sera, seconda serata, Rai 1. Bruno Vespa dedicherà la puntata di questa sera, lunedì 16 gennaio, di Porta a Porta, che andrà in onda su Rai 1 alle 23.15,  alla tragedia del naufragio della Costa Concordia.

Ospiti. Proprio nel momento della bufera sul numero dei dispersi, numero che pare non essere veritiero, il conduttore dello storico programma dell’ammiraglia Rai narrerà ai telespettatori tutte le operazioni di soccorso e tenterà di spiegare tutte le novità legate all’inchiesta sul naufragio approfondendo i  vari aspetti e collegandosi in diretta con protagonisti ed esperti in grado di poter spiegare più tecnicamente quanto accaduto. In studio saranno presenti il ministro dell’Ambiente Corrado Clini, l’ex ministro delle Infrastrutture e trasporti Altero Matteoli, l’ex presidente del Parco dell’arcipelago toscano Mario Tozzi e la giornalista Patrizia Perilli, che si trovava a bordo della nave e che quindi potrà portare la sua testimonianza di quei momenti terribili in cui il panico regnava sovrano.

Le ultime notizie. Vespa tenterà quindi di fare un po’ di chiarezza e cercherà di mettere insieme i vari tasselli. Una delle ultime notizie riguardanti la tragedia è che vi siano ben ventinove dispersi e che la preoccupazione per il disastro ambientale stia salendo alle stelle soprattutto perché c’è chi dice che alcune chiazze di nafta siano già presenti in mare. Le informazioni si accavallano e le notizie contraddittorie prima allarmano e poi creano confusione. L’attenzione della gente è rivolta però anche alla parte giudiziaria della vicenda. Chi ha sbagliato deve sicuramente pagare, ma è bene capire anche come mai sia successa questa tragedia in modo che non si possa più ripetere. Twitter e Facebook, così come Youtube, riportano molte informazioni utili all’accusa, e non solo, molte persone coinvolte hanno affidato alla rete i loro racconti, i loro video e le loro testimonianze. Fra le varie domande e storie che si possono leggere in rete c’è però anche chi si chiede cosa ne sarà della nave, una volta recuperati i corpi e tolto il carburante come verrà spostato il colosso?

Alessandra Solmi