Anticipazioni Matrix: doppia puntata sulla tragedia della Costa Concordia

Questa sera  e domani, seconda serata, Canale 5. Cambia la scaletta del programma di approfondimento giornalistico di Canale 5. Matrix, condotto da Alessio Vinci andrà in onda sia questa sera, martedì 17 gennaio, sia domani sera, mercoledì 18 gennaio, alle 23:30 circa su Canale 5 per parlare del naufragio della Costa Concordia nei pressi dell’isola del Giglio.

Le puntate. Il conduttore presenterà ai telespettatori fatti, storie, retroscena, testimonianze, ombre e dubbi sul naufragio della nave della Costa Crociere avvenuto lo scorso 13 gennaio vicino all’isola del Giglio in Toscana. Gli argomenti su cui dibattere sono davvero tanti. Dalla telefonata fra il capitano Gregorio De Falco e il capitano Schettino, all’arresto di quest’ultimo. Schettino rischia, secondo alcuni, quindi anni di galera, ma secondo le ultime notizie sarebbe, ora, agli arresti domiciliari. Ci sono ben tre filoni di indagini da cercare di capire, ma soprattutto tramite i racconti dei protagonisti, i verbali della magistratura, le telefonate fra i capitani e l’andamento della nave si tenterà di ricostruire cosa è successo quella fatale sera. Bisogna capire, inoltre, quante persone mancano all’appello e quale lista dei dispersi sia la più veritiera, ma anche come faranno a scongiurare il disastro ecologico e ad aspirare tutto il carburante prima che questo fuoriesca in mare.

Scaletta rivoluzionata. Per l’occasione, per approfondire meglio la tragedia e cercare di spiegare i fatti ai telespettatori Matrix ha cambiato la propria scaletta e la propria programmazione. Secondo un comunicato ufficiale il programma sarebbe dovuto andare in onda domani sera per parlare delle liberalizzazioni e dei costi della politica, altro argomento molto attuale, in modo da approfondire la lunga ed articolata questione sulle liberalizzazioni previste nel piano di riforma del governo Monti, grazie alla presenza in studio di:  Antonio Di Pietro, leader dell’Idv e Maurizio Lupi, vicepresidente dei deputati del Pdl.

Alessandra Solmi