Il rap antimafia dei bambini di Bari. Caparezza testimonial

RadioKreattiva contro la malavita – Sono oltre 600 gli alunni delle scuole coinvolte nel nuovo progetto intitolato “RadioKreattiva”, il progetto del Comune di Bari e dell’Agenzia per la lotta non repressiva alla criminalità che vede i bambini delle scuole animatori di una web radio antimafia, che ora vara lo streaming h24. Oggi per la prima volta è stato mandato in streaming il video della loro canzone rap che ha già fatto il giro della rete registrando migliaia di visualizzazioni in poche ore. “Crescere senza problemi né paure. Vogliamo correre, giocare verso idee sicure. Vogliamo che questa città ci ascolti. Perché noi siamo il futuro e non vogliamo più pagare i vostri conti”. Questo il testo della canzone, un testo duro, un rap da periferia, addolcito dalle voci bianche, candide e speranzose di questi bambini che vedono ogni giorno sgretolarsi davanti ai propri occhi il loro futuro a causa della criminalità e della malavita che circola nelle periferie del capoluogo pugliese.

Caparezza testimonial – La canzone è stata registrata nello studio SuperWatt, studio di registrazione del rapper Walino. Suo infatti è il brano che ha ‘donato’ a questi ragazzi con cui lui stesso ha duettato. Nel video spot, che da oggi lancia il nuovo progetto del comune di Bari, “RadioKreattiva” appunto, oltre agli alunni delle varie scuole che vi hanno partecipato e il rapper Walino, compare anche come testimonial Michele Salvemini, in arte Caparezza, che ha sottolineato come “l’impegno profuso da questi ragazzi sia da elogiare”.

Comune di Bari – Convinte ed entusiaste le voci che provengono dal comune di Bari. “Questo progetto è un motivo d’orgoglio per tutta la città – spiega l’assessore alle Politiche educative e giovanili Fabio Losito, da sempre convinto sostenitore della web radio – rappresenta un percorso innovativo per combattere il fenomeno mafioso sul terreno del confronto culturale che può contribuire a un necessario cambiamento delle metodologie educative, grazie agli strumenti tecnologici a disposizione delle nuove generazioni”. Il progetto inoltre ha avuto già numerosi riconoscimenti sia dall’Onu, sia a livello nazionale, come il premio nazionale “Libero Grassi” per la sceneggiatura di uno spot radiofonico antiracket intitolato “Divorzia dal pizzo, sposa la tua libertà” realizzato dalla scuola “Aldo Moro” di Santo Spirito e il Premio “Tom Benetollo” assegnato dalla Provincia di Roma al Comune di Bari proprio per il progetto “Radio Kreattiva”.

Maria Rosa Tamborrino