Monti vola a Londra per una missione politico-finanziaria

Sarà una trasferta particolarmente impegnativa quella che porterà oggi il presidente del Consiglio, Mario Monti, nella terra di Sua Maestà. Il premier giungerà in mattinata a Londra per dedicarsi a una serie di incontri di natura politica e finanziaria. Dopo il vertice con il primo ministro britannico, David Cameron, infatti, il Professore incontrerà alcuni influentissimi investitori internazionali, nella speranza di convincerli sulle misure messe a punto dal suo governo in questi primi mesi di attività.

L’incontro con l’euroscettico Cameron – E’ previsto per le ore 13,00 l’incontro ufficiale tra il presidente del Consiglio italiano, Mario Monti, e il primo ministro britannico, David Cameron. Il vertice – programmato da tempo – fornirà a Monti l’occasione per accorciare le distanze dall’Inghilterra, dopo lo “strappo” consumatosi a Bruxelles e tradottosi nell’autoesclusione della Gran Bretagna dal “fiscal compact“. Il Professore cercherà di ammorbidire Cameron sulla Tobin Tax e di rimarcare la necessità di puntare su una strategia di crescita comune, tesa a oltrepassare l’hausterity finora perseguita nei vari paesi europei secondo modalità diverse.

Il feeling con la finanza – Dopo l’incontro con Cameron, il premier raggiungerà il London Stock Exchange per stringere la mano a molti investitori internazionali, ai quali illustrerà i dettagli dei  provvedimenti approvati finora dal suo esecutivo per temperare gli effetti nefasti della speculazione. Un incontro importantissimo, che certifica la straordinaria attenzione del Professore nei confronti del mondo della finanza, che potrebbe muovere parecchi quattrini e ridare un po’ di ossigeno all’economia in affanno del Bel paese.

Professore in Inghilterra – La fitta giornata di incontri proseguirà alle 18,30 a Downing Street con il vice di Cameron, Nicholas Clegg, seguito a ruota dal leader laburista Ed Miliband. E tra un impegno e l’altro, Mario Monti troverà anche il tempo di tornare (per circa un’ora) al mestiere di professore, con una lezione sul tema “La Ue nell’economia globale: sfide per la crescita” alla London School of Economics.

Maria Saporito