Il giallo della bionda moldava sulla Costa Concordia

Con Schettino sul ponte di comando – La donna era stata vista da molti testimoni al fianco del comandante della Costa Concordia al momento del tragico naufragio, e il mistero che avvolgeva la sua identità è durato solo poche ore. La donna di origine moldava, Domnica Cemortan, 25 anni, è una dipendente della Costa Crociere, assunta come traduttrice, e si trovava sulla Concordia in vacanza.

Difende l’operato di Schettino – La ragazza si trovava a fianco del comandante proprio al momento dell’impatto con l’enorme scoglio affiorante che ha causato l’affondamento della nave, e ha dichiarato che grazie all’operato straordinario di Schettino in un momento tanto tragico sono state salvate più di tremila persone.

Regolarmente registrata – In un primo momento sembrava che la donna fosse a bordo senza essere stata registrata, ma la Costa Crociere smentisce poiché le norme di sicurezza e i sistemi di controllo ai quali la compagnia si attiene non consentono di far salire su una delle sue navi, passeggeri non registrati, e si dice pronta a fornire il numero di pratica del biglietto acquistato. Gli inquirenti interrogheranno la ragazza per avere informazioni dettagliate sul momento dell’impatto considerando che, secondo la deposizione di Schettino, si trovava in plancia di comando insieme a lui per assistere da lì allo spettacolo dell’isola del Giglio illuminata.

Marta Lock