Crisi, Grecia vicina all’accordo su swap debito. Prevista perdita 65-70% del valore dei titoli di Stato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:07

La Grecia sarebbe vicina all’accordo con i creditori privati sul piano di svalutazione e riscadenziamento del proprio debito. A renderlo noto, come evidenziato da Reuters, fonti bancarie secondo cui le parti stanno convergendo su un piano di swap che porterebbe ad una perdita di valore per i titoli di Stato greci detenuti dalle banche del 65-70%.
Intanto, lato macro, sono stati diramati oggi i dati relativi ad una nuova contrazione del manifatturiero cinese in gennaio e al calo dei prezzi alla produzione tedeschi in dicembre.

L’accordo ellenico. “Le due parti stanno convergendo”, avrebbe affermato la fonte della nota agenzia di stampa dopo un incontro tra il numero uno dell’associazione bancaria internazionale (Iif) Charles Dallara, il premier greco Papademos e il ministro delle finanze Venizelos. “I nuovi bond avranno probabilmente durata trentennale un periodo di grazia di dieci anni. Ci sarà una struttura delle cedole a gradini, con una media in area 4%”, ha riferito la fonte.

Il manifatturiero cinese. L’indagine congiunturale Pmi sul manifatturiero cinese da parte di Hsbc ha evidenzia nella lettura flash di gennaio una nuova contrazione, mantenendosi al di sotto della soglia chiave dei 50 punti anche se in lievissimo recupero rispetto allo scorso mese. Grazie alla ripresa di nuovi ordini ed export, risaliti a 51,1 punti, l’indice generale passa a 48,8 dal 48,7 finale di dicembre.

I prezzi alla produzione tedeschi. I prezzi alla produzione tedeschi a dicembre, dai dati dell’ufficio statistico federale, sono scesi su base mensile dello 0,4%, mentre la variazione su base annua è di +4%. Il confronto con il mese precedente vede un +0,1% mensile e un +5,2% annuale. Ad eccezione del comparto energia, i dati mostrano un calo dello 0,1% su mese e un rialzo del 2% su base annua. Calcolati sull’intero 2011 i prezzi alla produzione evidenziano un incremento medio del 5,7% rispetto all’anno precedente, la più alta crescita annuale dal 1982.

M.N.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!