Esclusivo Quarto Grado, il medico di bordo della Concordia: Il personale in borghese tra la folla

Quarto Grado esclusivo, Concordia. Ieri sera, 20 gennaio 2012, a Quarto Grado in esclusiva, in diretta su Retequattro in prima serata, il dottor Sandro Cinquini, medico di bordo della Costa Concordia, ospite in studio, ha esposto la sua personale versione dei fatti riguardo all’assenza dell’equipaggio nelle operazioni di sbarco. Il dottor Cinquini si trovava nella parte emersa ed è rimasto a bordo fino alla fine e dietro di lui, racconta, c’era ancora Simone, un Ufficiale in seconda di coperta, e il Vice Sindaco del Giglio arrivato per coordinare la discesa dei passeggeri dalla nave naufragata.

Il personale di bordo era in borghese. Secondo le dichiarazioni del dottor Cinquini bisogna sfatare l’idea che si è diffusa sul fatto che durante l’emergenza non ci fosse nessuno dell’equipaggio. Ammesso che la situazione di panico ha sicuramente coinvolto anche il personale di bordo, quando è avvenuto l’incidente molti avevano terminato i loro turni di lavoro. “Quindi sono stati chiamati in emergenza, probabilmente con i propri vestiti e si sono quindi confusi forse tra la folla. Gli operatori che ho visto io si sono dati da fare. Anche in borghese.”, questa la dichiarazione del medico di bordo a Quarto Grado che dice anche di aver visto qualcuno dell’equipaggio in preda al panico.

Caterina Cariello