Home Anticipazioni

FileSonic si autosospende, FileServe e VideoBB chiudono: fine dei servizi di file sharing?

CONDIVIDI

Panico nel web – Dopo la chiusura di Megavideo e Megaupload, che molto probabilmente causerà l’incarcerazione del ricchissimo ma sfortunato fondatore Kim Schmitz, si è generato il panico su tutto il web. Oggi, nonostante non si sia verificato il tanto temuto sciopero di Facebook e Google, i servizi di hosting rimasti oline stanno correndo ai ripari. Molti siti che permettono la condivisione di file si sono bloccati al fine di evitare di fare la fine di Megavideo.

 FileSonic, FileServe e VideoBB – Nelle ultime ore FileSonic si è autosospeso: ha eliminato la possibilità di condividere i file scaricati sui server del servizio generando lo scontento di migliaia di utenti. Anche FileServe e VideoBB, due altri servizi molto popolari per il file sharing, hanno chiuso i rubinetti per quanto riguarda i programmi di affiliazione. In molti si chiedono se è l’inzio della fine dei servizi di file sgaring.

Piattaforme cloud non sicure –  I più importanti hosting sono quindi corsi ai ripari temendo un’azione dei loro confronti da parte dell’FBI. Molti degli account sospetti sono stati chiusi e non vengono più pagati gli uploader che guadagnano caricando file sui due servizi. La nuova legge infatti non mira solo a colpire gli uploader che si sono arricchiti con le opere protette dal diritto d’autore, ma anche gli utenti che accedono ai servizi di condivisione. Inoltre la vicenda MegaUpload/FileSonic dimostra che le piattaforme cloud non sono sicure per ospitare i nostri dati, dal momento che i Governi possono decidere di chiudere tutti i file quando vogliono.

Michela Santini