Il toro con le corna di fuoco. E alla festa muore un uomo

Il toro con le corna di fuoco. Tragico episodio ad una festa spagnola, Una corrida molto particolare e proprio per questo duramente contestata dagli attivisti animalisti locali:  la “Fiesta del toro embolado”, ovvero la festa del toro dalle corna di fuoco. Durante quella che si è svolta il 21 gennaio scorso a Navajas, provincia di Valencia, un uomo ha perso la vita incornato e calpestato dal toro impazzito. Una vicenda decisamente drammatica, nella quale probabilmente non esiste un carnefice, ma solo due vittime (già, difficile convincersi che il toro si stesse divertendo) . La prima è un bestione nero che, pochi lo sanno, sa essere più docile di un gattino, come dimostra ad esempio la storia di Fadjen . La seconda è uno spettatore 45enne, che certo non poteva prevedere che la particolare “fiesta” avesse in serbo per lui un destino così terribile.

Le fiamme sugli occhi. Palle di cotone avvitate alle corna, un po’ di olio e un po’ di catrame che vengono accesi. Il toro viene liberato,  impazzisce e comincia a correre di qui e di là, scuote il capo, cerca a suo modo di spegnere le fiamme, oggettivamente molto vicine agli occhi.  Lo spettatore cerca invece di scappare, cade, si rialza ma per sua sfortuna è sulla traiettoria del toro che lo infilza e poi lo calpesta, magari senza nemmeno rendersene conto. Questa, a grandi linee, la ricostruzione fatta dal Ministero dell’Interno spagnolo, che ha anche precisato il fatto che i soccorsi, intervenuti immediatamente, non hanno comunque potuto fare nulla per salvare l’uomo finito sulla strada del grosso bovino, versione confermata anche dal Sindaco di Navajas. Feste analoghe pare vengano replicate in molti paesi della provincia di Valencia. Questa volta però, ci è scappato il morto.

A.S.