Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica

Manovra Monti, per i giovani più facile costituire una società

CONDIVIDI

Un aiuto concreto alla realizzazione di quella “libertà di iniziativa economica” sancita dall’art. 41 della Costituzione. Una mano soprattutto ai giovani che troppo spesso vengono inibiti dagli eccessivi oneri che comporta la costituzione di una società, una s.r.l., per la cui costituzione l’art. 2463 c.c. prevede una base minima di capitale sociale di 10.000 euro, con la riforma il sistema societario italiano riesce ad avvicinarsi a quello anglosassone, in cui per costituire l’equivalente di una s.r.l. italiana, una società ‘ltd’ , private limited company, il capitale sociale minimo è di una sola sterlina. L’art. 3 del decreto-legge presentato dal Governo Monti il 20 gennaio prevede la possibilità, per i giovani under 35 che vogliano intraprendere avventure imprenditoriali, di costituire una “società semplificata a responsabilità limitata”. L’incentivo alla costituzione di questo tipo societario si ravvede soprattutto in merito al capitale sociale necessario per la sua costituzione: un euro. L’atto costitutivo può consistere sia in un contratto che in un atto unilaterale e non è necessaria la prova legale dell’atto pubblico, ossia non serve la certificazione da parte del notaio ma sarà sufficiente una scrittura privata, l’atto costitutivo va consegnato entro 15 giorni dagli amministratori presso l’ufficio del registro delle imprese, l’ufficio a sua volta dovrà accertare la sussistenza dei requisiti richiesti e procedere all’iscrizione entro 15 giorni. Inoltre non è richiesto l’atto pubblico neanche per eventuali modificazioni dell’atto costitutivo o per il trasferimento delle partecipazioni, ossia le cessioni di quote societarie, anche queste operazioni attuabili attraverso semplice scrittura privata. Essa si scioglie per il venir meno, in capo a tutti i soci, dei requisiti delineati nel comma 1 dell’art.3 e quindi per il superamento del limite dei 35 anni d’età, al venir meno del quale gli amministratori “devono, senza indugio, convocare l’assemblea per deliberare la trasformazione della società” quindi o la trasformazione o, in alternativa, la liquidazione. In seguito allego il testo integrale dell’articolo 3 del decreto-legge.

Articolo 2463 bis

(Società semplificata a responsabilità limitata)

La società semplificata a responsabilità limitata può essere costituita con contratto o

atto unilaterale da persone fisiche che non abbiano compiuto i trentacinque anni di età

alla data della costituzione.

L’atto costitutivo deve essere redatto per scrittura privata e deve indicare:

1) il cognome, il nome, la data, il luogo di nascita, il domicilio, la cittadinanza di

ciascun socio;

2) la denominazione sociale contenente l’indicazione di società semplificata a

responsabilità limitata e il comune ove sono poste la sede della società e le eventuali

sedi secondarie;

3) l’ammontare del capitale sociale non inferiore ad un euro sottoscritto e interamente

versato alla data della costituzione. Il conferimento deve farsi in denaro;

4) i requisiti previsti dai numeri 3), 6), 7), 8) del secondo comma dell’articolo 2463;

5) luogo e data di sottoscrizione.

L’atto costitutivo deve essere depositato a cura degli amministratori entro quindici

giorni presso l’ufficio del registro delle imprese nella cui circoscrizione è stabilita la

sede sociale, allegando i documenti comprovanti la sussistenza delle condizioni

previste dall’art. 2329. L’iscrizione è effettuata con unica comunicazione esente da

diritti di bollo e di segreteria nella quale si dichiara il possesso dei requisiti di cui al

presente articolo.

L’ufficiale del registro deve accertare la sussistenza dei requisiti richiesti e procedere

all’iscrizione entro il termine perentorio di quindici giorni. Si applica l’articolo 2189.

Decorso inutilmente il termine indicato per l’iscrizione, il giudice del registro, su

richiesta degli amministratori, verificata la sussistenza dei presupposti, ordina

l’iscrizione con decreto.

Il verbale recante modificazioni dell’atto costitutivo deliberate dall’assemblea dei

soci è redatto per scrittura privata e si applicano i commi terzo e quarto. L’atto di

trasferimento delle partecipazioni è redatto per scrittura privata ed è depositato entro

quindici giorni a cura degli amministratori presso l’ufficio del registro delle imprese

nella cui circoscrizione è stabilita la sede sociale.

Quando il singolo socio perde il requisito d’età di cui al primo comma, se l’assemblea

convocata senza indugio dagli amministratori non delibera la trasformazione della

società, è escluso di diritto e si applica in quanto compatibile l’articolo 2473 bis. Se

viene meno il requisito di età in capo a tutti i soci gli amministratori devono, senza

indugio, convocare l’assemblea per deliberare la trasformazione della società, in

mancanza si applica l’articolo 2484.

5La denominazione di società semplificata a responsabilità limitata, l’ammontare del

capitale sottoscritto e versato, la sede della società e l’ufficio del registro delle

imprese presso cui questa è iscritta devono essere indicati negli atti, nella

corrispondenza della società e nello spazio elettronico destinato alla comunicazione

collegato con la rete telematica ad accesso pubblico.

Salvo quanto previsto dal presente articolo, si applicano alla società semplificata a

responsabilità limitata, le disposizioni di questo capo in quanto compatibili.”.

Dopo il primo comma dell’art. 2484 del codice civile, è inserito il seguente: “La

società semplificata a responsabilità limitata si scioglie, oltre che i motivi indicati nel

primo comma, per il venir meno del requisito di età di cui all’art. 2463 bis, in capo a

tutti i soci.”.

Giuseppe Mastrolia

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram