Facebook: ha già creato 34.000 posti di lavoro in Italia

Facebook, Deloitte – Ritrovarsi online è un’abitudine piacevole per tutti gli utenti Facebook. Il social network è una gran bella invenzione se si pensa che può essere utilizzato anche per organizzare eventi, chattare e “rimanere in contatto con le persone della propria vita”, come recita lo slogan. Ma c’è un aspetto meno giocoso, ma forse più importante che riguarda Facebook e l’impatto che ha avuto nella società italiana. Facebook contribuisce ad incrementare il giro d’affari delle aziende europee che hanno incrementato di 15,3 miliardi il proprio profitto e creato 232.000 posti di lavoro: in Italia i nuovi posti di lavoro creati da Facebook sono stati 34.000 e le attività del social network hanno contribuito al pil per 2,5 miliardi di euro.

Europa in crescita – Ma l’impatto Facebook si fa sentire anche in altri paesi europei: in Germania i posti di lavoro sono stati 36.000, in Gran Bretagna 35.000, in Francia 22.000. La ricerca condotta da Deloitte ha preso in esame il ruolo di Facebook da diversi punti di vista. In primo luogo l’impatto diretto che ha il network sui team di lavoro europei, quindi la partecipazione al business (ovvero, il contributo all’aumento del fatturato). Un altro aspetto è il contributo di Facebook alle vendite in tecnologia, mentre l’ultimo ma non meno importante aspetto riguarda il ruolo dell’economia delle applicazioni: la app economy in Europa rappresenta il 19% dell’impatto economico dei social network.

R. A.