Basket, Nba: i Lakers si prendono il derby, “Mago” e “Gallo” ok, volano Heat e Thunder

Basket, Nba – Nottata ricca in per il basket Usa: ben 13 le partite giocate in Nba. E una di queste era il derby di Los Angeles: stavolta i Lakers hanno la meglio sui Clippers per 96-91: i gialloviola trovano 24 punti da Bryant e 42 dal duo Gasol-Bynum, con lo spagnolo che aggiunge 10 rimbalzi alle statistiche. Importante, anche, la produzione di Goudelock, 14 punti dalla panchina. Nei Clips, il migliore è Griffin (26 punti). Altro capitombolo per i Knicks: la franchigia newyorkese cede 91-81 contro Cleveland, che trova Varejao in doppia doppia (1o punti e 16 rimbalzi). Per New York ci sono 19 punti e 14 rimbalzi per Stoudemire. Sorridono i Nets che, dopo un supplementare, hanno ragione di Philadelphia per 97-90: Deron Williams referta 34 punti e 11 assist, Humphries cattura ben 19 rimbalzi.

Italiani, serata agrodolce – Due sorrisi e una lacrima. Piange Belinelli, ancora sconfitto con i suoi Hornets:  la franchigia di New Orleans cede 101-91 contro Oklahoma City, che trova 25 punti da Durant e 28 dal duo Ibaka-Westbrook. Per il “Beli”  solo 4 punti, mentre Lawson ne referta 20. Denver umilia 122-93 i Kings: Gallinari, fresco di rinnovo (42 milioni di dollari in 4 anni) trascina i Nuggets con 23 punti, mentre ben 6 suoi compagni toccano la doppia cifra alla voce punti. Ha bisogno di due overtime, invece, Toronto per aver ragione 111-106 di Utah: Bargnani firma 25 punti, tanti quanti Kleiza, che però è un fattore decisivo dalla panchina. Ai Jazz non bastano i 31 punti e 11 rimbalzi di Millsap.

Miami c’è, Dallas noSussulto di Washington che vince 92-75 contro i Bobcats: Young (20 punti) e il cambio di allenatore fanno bene ai Wizards. Miami vince 101-98 contro Detroit: fattore determinante è James (32 punti e un’insolita precisione anche nei liberi decisivi), ma i 27 punti di Bosh sono importanti. Nei Pistons da segnalare i 28 punti di Daye dalla panchina. I Warriors liquidano 101-93 i Blazers: Curry firma 32 punti, Lee 26: questi i giocatori decisivi per Golden State. Dallas cede 90-105 contro Minnesota: per i Wolves 31 punti e 10 rimbalzi di Love e 17 punti con 12 assist per Rubio, mentre nei Mavs il top scorer è Terry (17 punti).

Chicago e Atlanta koIndiana batte Chicago 95-90: D-Rose (24 punti) non basta ai Bulls, mentre i Pacers portano 6 uomini in doppia cifra (con Granger autore di 22 punti). Gli Spurs dominano 105-83 contro Atlanta: 32 i punti sull’asse Parker-Blair, mentre agli Hawks non bastano i 20 punti di Teague.  Infine, Milwaukee espugna Houston 105-99: Jackson e Jennings trascinano i Bucks con 20 punti a testa.

Edoardo Cozza