Real Madrid, Mourinho ha aspettato l’arbitro nel parcheggio al termine del Clasico

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:43


Real Madrid, Mourinho – Come un tifoso esagitato qualunque, Josè Mourinho ha atteso l’arbitro Texeira fuori dal campo al termine del Clasico. Lo Special One si è appostato davanti alla macchina del direttore di gara nel garage del Camp Nou. Per poi urlargli: “Bell’artista che sei. Quanto ti piace fregare i professionisti…”. Il curioso retroscena è stato svelato oggi dal sito del “Mundo Deportivo”, quotidiano catalano che documenta il tutto con foto eloquenti. Non si sa purtroppo qual è stata la reazione di Texeira, che intanto non potrà più arbitrare il Real Madrid in questa stagione. Al termine della sfida contro il Barcellona, alcuni calciatori madrileni, tra cui il solito Pepe, avevano applaudito sarcasticamente il fischietto spagnolo e nel tunnel sarebbero poi volate parole grosse, confermate anche da capitan Casillas. In conferenza stampa, Mou non aveva però attaccato Texeira.

Il Clasico – Al Camp Nou siè giocato l’ennesimo Clasico, valevole per i quarti di finale di Coppa del Re. All’andata, il Barça si era imposto per 2-1 al Bernabeu. Serviva dunque un’impresa. Il Real gioca meglio degli avversari nel primo tempo colpendo anche una traversa con Ozil. Ma al 40’, il Barcellona passa con Pedro ottimamente assistito da Messi. Nel recupero della prima frazione, Dani Alves, con un gran gol, sembra chiudere i conti. E qui esce fuori l’orgoglio Real che non si abbatte e nella ripresa tenta un’insperata rimonta. Ozil serve splendidamente Ronaldo che salta Pinto e deposita in rete. Tre minuti dopo, il neo entrato Benzema sigla il 2-2 con tanto di “sombrero” a Puyol. Le merengues continuano ad attaccare a testa bassa, ma il nervosismo è sempre alto. Ne fa le spese Sergio Ramos che mette una mano in faccia a Busquets e si becca il secondo giallo. Da qui scaturiscono le polemiche nei confronti dell’arbitro che aveva comunque risparmiato la seconda ammonizione a Diarra nel finale del primo tempo. Ridotti in 10, i madrileni non creano più pericoli e salutano la competizione a testa alta.

Miro Santoro

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!