Sportivi e spaccio di cocaina: 35 arresti nel piacentino

Giocatori di rugby – La maxioperazione condotta dai carabinieri del nucleo investigativo di Piacenza è stata denominata “Flanker” dal ruolo nel quale giocava uno dei rugbisti coinvolti, Nereo Filippo Maserati, che insieme alla compagna, la campionessa italiana di body building Maria Chiara Borella, avrebbe messo in piedi un giro di spaccio che si era allargato a molte altre provincie del nord Italia tra cui Parma, Varese, Pavia, Lodi e Milano.

Sequestrati 10 chili di sostanze stupefacenti – Tra i 35 arrestati figurano 13 giocatori di rugby di varie squadre di serie A, B e C, altre 40 persone risultano indagate e 184 consumatori abituali sono stati segnalati. Grazie all’operazione sono stati sequestrati 10 chili di droga tra hashish, cocaina e marijuana che veniva venduta anche all’interno di noti locali pubblici del piacentino, e nell’ambito di concerti, come per esempio quello di Vasco Rossi a San Siro, e quello dei Take That nello stesso stadio. Questo grazie alla seconda attività di Maserati che si occupava di sicurezza all’interno di vari locali notturni e degli eventi musicali.

Droga nascosta nei cantieri edili – Dalle indagini è risultato che la droga, prima di essere venduta, veniva nascosta in vari cantieri edili, poi prelevata e smerciata durante gli allenamenti delle squadre di rugby, e nel caso di Maria Chiara Borella, all’interno della palestra nella quale si allenava.

Marta Lock