Nucleare Iran, nuova missione degli ispettori Aiea

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:01

Delegazione – Una nuova squadra di esperti dell’Agenzia Internazione per l’Energia Atomica è atterrata stamattina a Teheran, per dare il via ad una nuova ispezione sul programma nucleare iraniano; l’Onu ha defininto questa missione necessaria per chiarire alcune “questioni in sospeso” e “possibili zone d’ombra” lasciate dall’ultimo rapporto dell’Aiea, datato novembre 2011, che lasciavano intendere un possibile utilizzo militare dell’energia atomica da parte di Ahmadinejad.

Non è ancora chiaro se la delegazione ispezionerà concretamente alcuni siti nucleari locali, o se la missione consisterà solamente in una serie di inontri con gli incaricati dal governo, è invece certo il meeting con il capo dei negoziatori iraniani Saedi Jalili, e con il capo del programma nucleare Fereydoun Abbasi.

Reazioni – Le istituzioni del Paese mediorientale non sono state in silenzio sulla questione; a parlare ci ha pensato il capo del Parlamento, Ali Larijani, che seppur operando una minima apertura verso l’Aiea, ha predicato rispetto e indipendenza per il Paese: “Ci aspettiamo dall’Aiea che corregga il suo atteggiamento e faccia un lavoro tecnico. È un test per l’Aiea” ha dichiarato Larijani al sito internet della tv di Stato, “se l’Agenzia e i suoi ispettori adotteranno un approccio razionale, tecnico e professionale, si apriranno delle prospettive per delle cooperazioni future. Ma se trasformerà la missione in uno strumento” ha concluso ammonendo il capo del Parlamento, “allora la Repubblica Islamica sarà costretta a riflettere sulle sue relazioni con l’Agenzia“.

Damiano Cristoforoni

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!