Serie A, Fiorentina-Siena 2-1: Jovetic e Natali, i viola esultano nel derby

Fiorentina-Siena 2-1 Una bella Fiorentina si prende i 3 punti battendo 2-1 il Siena nell’anticipo delle 12.30. Tra i viola da segnalare l’esordio di un Amauri volitivo e combattivo, che mostra di aver già trovato un buon affiatamento con Jovetic: indicazioni più che positive per un Delio Rossi che può, finalmente, sorridere sia per il risultato sia per una convincente prestazione dei suoi ragazzi. Il mercato, che sembra essersi sbloccato, darà nuova linfa ai viola. In casa Siena, invece, probabilmente si paga la stanchezza per l’impegno di Coppa Italia: anche scrivere la storia ha il suo prezzo da pagare.

Pronti-via , Jovetic esulta – La prima frazione di gioco è tutt’altro che spumeggiante: i viola passano subito in vantaggio e poi controllano senza troppi affanni, favoriti anche da un Siena che non trova modo di pungere pericolosamente. E’ Jovetic, al minuto 3, a portare in avanti i suoi con un rasoterra di destro dal limite dell’area. Si fa vedere anche Amauri: l’ex Juventus prova la girata di sinistro, ma l’arbitro ferma tutto per fuorigioco. I bianconeri ci provano solo con un tiro dalla distanza di D’Agostino, ben bloccato da Boruc, e nulla più. E’, infatti, la Fiorentina a rendersi insidiosa con Lazzari: Pegolo è bravo a parare il colpo di testa ravvicinato del centrocampista. In chiusura di tempo è ancora Amauri a provarci: la rovesciata del centravanti viene respinta dal portiere ospite.

– La ripresa inizia con un Siena più vivace: Brienza, appena entrato, cerca l’incursione in area e cade: l’arbitro lo ammonisce per simulazione ma restano dubbi. I ragazzi di Sannino tentano qualche sortita offensiva che non frutta granché. La Fiorentina, allora, decide di chiudere il match: ci provano Amauri e Lazzari, ma Pegolo si supera. Ma al 62′ arriva il raddoppio: colpo di testa di Natali e 2-0 viola. La partita sembra addormentarsi: la prima conclusione importante degli ospiti arriva al 70′: Del Grosso prova con l’esterno, Boruc si distende e devia in angolo. Al minuto 80 è ancora Amauri ad andare vicino al gol: gran girata da centro area e strepitosa risposta di Pegolo. Il Siena prova a riaprire il match all’87’: Nastasic colpisce di mano in area di rigore, Bergonzi indica il dischetto: Calaiò, dagli 11 metri, trafigge Boruc e accorcia le distanze. Ma non succede più nulla: nel recupero la Fiorentina controlla e trionfa 2-1. Firenze respira.

Edoardo Cozza