Taglia 42 per le nuove divise Meridiana, hostess in rivolta

La moglie dell’ad ha disegnato le divise – L’ex modella moglie di Giuseppe Gentile, amministratore delegato della compagnia aerea Meridiana, ha disegnato le nuove divise per le hostess, imponendo però la taglia 40/42. Cristina Ceolin, divenuta da poco dirigente della società, avrebbe convocato una riunione con le addette alla cabina, pregandole di non aumentare di peso, semmai di dimagrire.

La rivolta delle hostess – Le assistenti di volo hanno considerato la richiesta fatta dalla Ceolin come offensiva per la dignità femminile, sessista e discriminatoria, come dichiarato in un passaggio della lunga lettera scritta e inviata all’Aga Khan che controlla la società e al presidente della regione Sardegna, e pubblicata su molti siti Internet.

Chiedono il rispetto per il lavoratore – Secondo le hostess la normativa è inaccettabile se si considera che l’età media delle assistenti di volo della compagnia è di 42 anni, e che quindi, motivi fisiologici oltre che etici e di rispetto del lavoro dei dipendenti, non può essere applicata nella realtà oggettiva. La taglia non è fondamentale per l’importanza del ruolo ricoperto oggi dalle assistenti di volo, ben lontano dallo stereotipo delle hostess degli anni 60 in quanto ha assunto carichi di lavoro e oneri ben più importanti rispetto agli anni ai quali la Ceolin vorrebbe fare riferimento.

Marta Lock