Serie A, Udinese – Lecce: con Pazienza si torna a vincere al Friuli

Serie A, Udinese – Lecce – Cosmi non riesce a confermare quanto di buono fatto con l’Inter sul piano del risultato, ma sicuramente trova una squadra di grande spirito e dal buon gioco che però deve arrendersi ad una Udinese più cinica e veloce nelle ripartenze. La squadra di Guidolin si riavvicina alle prime posizioni sfruttando la sconfitta del Milan con la Lazio e riprende la sua corsa dopo la sconfitta con la Juventus.

Al Friuli ci vuole Pazienza – Pronti via e l’Udinese è già avanti: cross nel mezzo di Di Natale e Michele Pazienza, dopo appena quattro minuti con la maglia bianconera trova il goal del vantaggio di testa. I pugliesi si fanno subito colpire, ma non tardano a replicare: al 26′ è amaro il tiro di Di Michele, che trova il goal dell’ex. Grande tiro da fuori area che Handanovic non riesce nemmeno a sfiorare e non tenta nemmeno il tuffo.  Provano a svegliarsi quindi i giocatori al Friuli con Floro Flores e Basta che ci provano in ripartenza, senza però trovare soluzioni. Il Lecce nel finale sfiora anche il raddoppio con Muriel che però spedisce di poco al lato. Al 36′ allora l’Udinese si fa coraggio e trova il goal del vantaggio: assist di Floro Flores e Antonio Di Natale non può sbagliare a tu per tu con Benassi: è il 2 a 1 che chiude la partita già nella prima frazione di gara.

Poche emozioni senza neve – La ripresa regala molte meno emozioni rispetto al primo tempo. Cosmi prova Bertolacci e Corvia in campo, ma è sempre Muriel ad avere le palle più invitanti tra i piedi, ma mal sfruttate. Nel finale l’Udinese sfiora anche il tris con Gelson Fernandes, autore di una buona gara in mezzo al campo: Benassi però è attento e si conferma in un ottimo momento di forma dopo la gara con l’Inter. Finisce 2 a 1, ma Cosmi avrà da recriminare per una prestazione buona, ma inconcludente.

Mario Petillo