Calciomercato Palermo: tutte le verità di Maurizio Zamparini

Calciomercato Palermo – Intervistato dal quotidiano Il Giornale di Sicilia, il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, ha parlato del calciomercato appena concluso, tornando sulle trattative andate in porto (sia in entrata che in uscita) e su quelle invece saltate all’ultimo momento. Ma prima di tutto ciò, il numero uno dei rosanero ha riservato parole d’elogio per il capitano dei siciliani, Fabrizio Miccoli, che con la tripletta realizzata mercoledì in casa dell’Inter è diventato il primo marcatore della storia del Palermo. “Quando sta bene fa sempre la differenza. Gli ho telefonato per i complimenti, è un ragazzo d’oro e sono felice della sua felicità”. Zamparini ha difeso inoltre Ezequiel Munoz, nonostante il difensore abbia provocato un rigore a favore dell’Inter. “Sono contento per il rientro di Pisano, ma questo non vuol dire che sono tra chi critica sempre Munoz, anzi lo ringrazio per essersi messo a disposizione in un ruolo non suo. C’è chi pensa solo a bersagliarlo. Io credo sempre che abbia un grande futuro”.

Tra arrivi mancati, conferme e partenze – Zamparini inoltre confessa di aver avuto la possibilità di ingaggiare prima Maxi Lopez e poi Iaquinta, ma di aver desistito di fronte ad entrambe le opportunità. Il numero uno del Palermo ha poi parlato dell’addio a Pinilla e dei due nuovi acquisti Emiliano Viviano e Massimo Donati, oltre che di Andrea Mantovani, rilanciatosi dopo un inizio di stagione difficile. “Mi hanno offerto Maxi Lopez e Iaquinta. Per loro mi è arrivata anche qualche telefonata, ma era fuori luogo. Se avessimo avuto bisogno di una punta avremmo recuperato Pinilla. Il cileno è un bravo ragazzo, anche se un po’ matto. In questo momento fra lui e Budan preferisco il croato e fra un po’ riavremo anche Hernandez. Sono molto soddisfatto di Viviano e Donati. Il centrocampista si è integrato subito benissimo e fa la differenza nel reparto. Il portiere in queste prime gare ha preso tanti gol, ma non ha colpe, e ha fatto qualche intervento determinante. Mantovani? Bravo e non solo per i gol. Lui, con la continuità sta acquisendo sicurezza e mi fa molto piacere”.

 

Marco Valerio