Manchester City, Tevez: “Voglio solo giocare a calcio”

Manchester City, Tevez – Tanto inseguito, tanto corteggiato: alla fine Carlitos Tevez è rimasto al Manchester City. Per il fantasista argentino le speranze di lasciare il club con il quale ha avuto non pochi problemi sono svanite proprio l’ultimo giorno di mercato. Un rapporto da ricostruire con l’allenatore, Roberto Mancini, contro cui lo stesso Tevez ha più volte dichiarato di non avere nulla: “Parlare con lui? Devo discuterne con la dirigenza del City. Vediamo cosa succede. Io voglio giocare a calcio, ma per ora devo accontentarmi di giocare a golf o di partecipare, come succederà sabato, alla partita d’addio del mio caro amico Martin Palermo“.

Tanto fumo, niente arrosto – Il giocatore ha poi spiegato il suo punto di vista e quello del City riguardo all’intera vicenda: “La vicenda è comica, voglio solo giocare a calcio e sono in una spirale negativa. Penso che l’intera vicenda sia diventata quasi comica. Volevo lasciare il City, avevo offerte da altri club, sia italiani che spagnoli. Alla fine non si è concretizzato nulla perché il City non ha accettato nessuna delle offerte. Il club dice che io costo tantissimo e non vuole cedermi a basso prezzo. Ma, allo stesso tempo, non vuole nemmeno farmi partire in prestito. Non so davvero cosa succederà nei prossimi mesi. C’è anche un aspetto personale in tutta questa vicenda: volevo stare più vicino alla mia famiglia, soprattutto ai miei bambini che erano e che sono tuttora in Argentina. Visto che non potevo più giocare al City, ho preso in mano la situazione“.

 

Giuseppe Ferrara