Sanremo 2012: la scheda dei Matia Bazar con il brano “Sei tu”

Un po’ di biografia – Formatosi a Genova nel 1975, del gruppo fanno inizialmente parte Carlo Marrale (chitarra, cori), Piero Cassano (tastiere, cori) Aldo Stellita (basso), Giancarlo Golzi (batteria) e Antonella Ruggiero (voce). Il loro debutto avviene nel 1975 con il singolo Stasera… che sera!, presentato alla manifestazione Un disco per l’estate, ma non ottengono la qualificazione per le finali. Per arrivare al successo passeranno alcuni anni in cui i Matia Bazar compaiono nelle classifiche con singoli che sono poi passati alla storia: Per un’ora d’amore (1978) e Solo tu (1978).

Sanremo e grandi successi – Sempre nel 1978 vincono il Festival di Sanremo con il brano “…e dirsi ciao”. Nel 1981 Piero Cassano decide di lasciare la formazione. Al suo posto subentra Mauro Sabbione, che darà al gruppo una sferzata decisamente elettronica grazie all’uso di tastiere e composizioni specifiche. Il 1983 è l’anno del ritorno al Festival di Sanremo, con la canzone “Vacanze Romane”. Il brano arriva soltanto al quarto posto, ma vince il Premio della Critica. Mauro Sabbione lascia i Matia Bazar nel 1984, sostituito dal tastierista Sergio Cossu. L’anno dopo sono a Sanremo con il brano Souvenir, grazie al quale ottengono il Premio della Critica. Esce poi l’album Melanchólia, dal quale viene estratto il singolo Ti sento, che, tradotto anche in inglese e spagnolo, porta la fama internazionale al gruppo. Il 1988 vede il gruppo ancora a Sanremo. La prima stella della sera viene incluso nella raccolta Matia Bazar. Il 1989 è un anno fondamentale. Al colmo del successo Antonella Ruggiero abbandona il gruppo, sia per motivi legati alla sua maternità, sia perchè desidera intraprendere una carriera indipendente. Viene sostituita dalla vocalist Laura Valente con la quale i Matia partecipano a due Festival di Sanremo con Piccoli Giganti e Dedicato a Te. Nel 1998 viene a mancare l’amico fraterno Aldo Stellita, bassista e autore storico del gruppo. Giancarlo Golzi ricontatta Piero Cassano, uscito dal gruppo nel 1979, che nel frattempo è divenuto produttore di molti artisti di successo tra cui Eros Ramazzotti. Al gruppo si aggiunge la magica voce di Silvia Mezzanotte, alla quale si unisce Fabio Perversi, giovani arrangiatore. Nel 2000 pubblicano il cd Brivido Caldo, il cui singolo omonimo incanta la platea sanremese. Sempre al Festival si ripropongono ancora nel 2001 con il brano Questa nostra grande storia d’amore piazzandosi al terzo posto e nel 2002 con Messaggio d’amore, con la quale vincono il Festival di Sanremo. Due anni dopo la voce Silvia Mezzanotte decide di tentare la carriera da solista. Nel 2005, dopo l’entrata nella band di Roberta Faccani, che prenderà il posto della Mezzanotte, i Matia Bazar festeggiano il loro trentennale partecipando al 55° Festival Della Canzone Italiana con il brano Grido d’amore. Nel 2010 anche la Faccani lascia e tramite un comunicato – qualche mese dopo – i Matia Bazar annunciano il ritorno di Silvia Mezzanotte.

Sanremo 2012 – I Matia Bazar parteciperanno per la dodicesima volta nella loro carriera alla 62° edizione del Festival di Sanremo con il brano “Sei Tu”, con la splendida voce di Silvia Mezzanotte. Nella serata “Viva l’Italia” duetteranno con l’artista internazionale Al Jarreau, coronando il loro sogno grazie all’intervento dell’impresario e manager internazionale Francesco Sanavio. Si esibiranno interpretando il brano “Speak Softly Love”, famosissimo tema del film “Il Padrino”.

Maria Rosa Tamborrino