Sanremo 2012: la scheda di Samuele Bersani con il brano “Un pallone”

Un po’ di biografia – Cantautore italiano classe 1970, dopo un’iniziale gavetta fatta di concorsi musicali e militanza in alcuni gruppi adolescenziali, Samuele Bersani viene notato da Lucio Dalla che nel 1991, durante il “Cambio Tour”, lo fa esibire in apertura di ogni concerto. Pochi anni dopo riesce a conquistare il consenso generale con alcuni singoli che lo hanno reso noto, da “Chicco e Spillo”, a “Freak”, da “Spaccacuore” a “Cosa vuoi da me”. Nel 1996 scrive per Lucio Dalla il testo di “Canzone”, brano rimasto in testa alle classifiche radiofoniche per ben 4 mesi. Il terzo album dell’artista è intitolato semplicemente con tre asterischi. Pubblicato nel 1997 viene anticipato dal singolo “Coccodrilli”. L’album contiene “Giudizi universali”, uno dei brani più intensi ed emozionanti scritti da Samuele con il quale si aggiudica il Premio Lunezia ’98 come miglior testo letterario.

Grandi successi e collaborazioni –  La sua prima partecipazione al Festival di Sanremo risale al lontano 2000, quando, classificandosi al quinto posto nella categoria Big con il brano “Replay”, vinse il Premio della Critica.  Proprio questo singolo lancerà poi l’album “L’oroscopo speciale”, per il quale gli verrà consegnato anche il prestigiosissimo premio Luigi Tenco come migliore album dell’anno. Alcune delle sue canzoni, tra cui anche un brano omonimo scritto appositamente da Bersani per il film, verranno usate come colonna sonora di “Chiedimi se sono felice”, scritto e interpretato dal trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo. Nel 2002 viene pubblicata una sua prima raccolta, intitolata “Che vita”, un Best of di 15 brani più tre inediti: Milingo, Le mie parole e Che vita!, che diventerà una vera e propria hit radiofonica, tanto da portare l’antologia del cantautore romagnolo a superare i 150.000 dischi venduti. Nel 2003 esce “Caramella smog”, l’album più completo e maturo dell’artista, con il quale l’anno successivo vincerà addirittura due Targhe Tenco (migliore canzone con Cattiva e miglior disco dell’anno) e nel quale sono presenti importanti collaborazioni con Fabio Concato e Sergio Cammariere. È del 2006 “Lo scrutatore non votante”, ironica e feroce invettiva in tempo di elezioni, anticipando l’uscita del nuovo cd  “L’aldiquà”, che dopo non molte settimane in classifica conquista il Disco d’oro. Il 2 ottobre 2009 è uscito l’album “Manifesto abusivo”, settimo lavoro in studio del cantautore italiano, che mescola dinamiche personali e sentimentali, con uno sguardo all’attualità e una sottile ironia.

Sanremo 2012 – Un pallone” è il titolo del brano con cui Samuele Bersani sarà in gara al prossimo Festival di Sanremo. L’artista, tra i più apprezzati nel panorama musicale italiano, torna dunque all’Ariston dopo ben dodici anni. In molti, intanto, scommettono già sulla vittoria dell’artista, un po’ sulla scia del successo di Roberto Vecchioni. Per la serata di Giovedì, invece, quella in cui gli artisti in gara si esibiranno insieme a grandi star internazionali con un brano della tradizione musicale italiana ma conosciuto e suonato nel mondo, Bersani duetterà sulle note di My sweat Romagna, versione inglese del grande classico Romagna mia. Ad accompagnarlo sarà l’eccezionale estro di Goran Bregovich, musicista e compositore serbo di fama mondiale, che tra l’altro ha già calcato il palco dell’Ariston proprio nel 2000.

Maria Rosa Tamborrino