Disastro in Australia a causa delle alluvioni: oltre 10 mila persone isolate

Disastro in Australia – Negli ultimi giorni si stanno verificando in Australia le peggiori alluvioni degli ultimi 35 anni. In particolare nello stato australiano del New South Wales dove è piovuto così tanto che in sole 24 ore l’equivalente della pioggia che in questo periodo dell’anno sarebbe caduta in un mese.

I fiumi – La città di Moree è completamente allagata e il fiume Mehi ha già raggiunto la piena. Ci si aspetta che il livello dei corsi d’acqua continuerà a salire nei prossimi giorni, perchè le piogge non accennano ad arrestarsi.

I soccorsi – Sono stati allesistiti dei centri di evaquazione in cui più di duemila persone che sono state costrette ad abbandonare le loro case sommerse dall’acqua. Un elicottero militare ha portato coperte, lenzuola, cibo e altri beni di prima necessità per i rifugiati di questi centri. I volontari della Protezione civile e le squadre di soccorso sono al lavoro 24 ore su 24 per soccorrere le circa 10 mila persone rimaste isolate.

Il Queensland – Anche nel Queensland circa 200 persone hanno dovuto abbandonare le loro abitazioni a causa delle alluvioni. L’ospedale della città di Mitchell è stato evacuato e cinque scuole erano state chiuse per timore di allagamenti causati dalla piena del fiume Maranoa. Nel Queensland gli abitanti temono disastri simili a quelli del 2011: 35 persone morirono a causa delle alluvioni, centinaia di case danneggiate e colpirono la produzione di carbone, facendo aumentare di molto i prezzi.

Michela Santini