Clinica del sale: terapie ad hoc per i bimbi a Bari

Grotte di sale come terapia. Stanze ricoperte di sale adatte ai bambini, con percorsi terapeutici legati al gioco. E’la “Clinica del sale” che è stata realizzata nel reparto di Otorinolaringoiatria del Policlinico di Bari, dove oggi è partita la sperimentazione sull’uso della stanza “Aerosal”, per combattere le patologie delle vie respiratorie e della pelle. Nello specifico si testeranno gli effetti nei bambini affetti da adenotonsillare subostruente, i cui risultati verranno presentati al prossimo congresso della Società italiana di Otorinolaringologia.

Mentre giocano respirano sale e iodio. La stanza di sale ha le pareti, il soffitto e il pavimento totalmente ricoperti da salgemma per garantire un ambiente ipoallergenico e a bassa carica batterica: mentre i bambini giocano respirano, attraverso un sistema di aerosol a secco, anche piccolissime particelle di sale e iodio. In una seduta di 30 minuti godono degli stessi benefici che otterrebbero stando 3 giorni al mare. Il microclima della clinica mantiene stabili l’umidità (40-60 per cento) e la temperatura (18-24 gradi) in tutti i suoi ambienti, che coprono una superficie di circa 40 metri quadrati. Durante la giornata sono previste attività adatte alle diverse fasce d’età, che propongono in modo innovativo e divertente terapia coadiuvante basata sul gioco.

Adriana Ruggeri