Gas, da oggi picco consumi. Snam aumenterà import per emergenza maltempo

È atteso fra oggi e domani il picco dei consumi di gas in Italia a causa dell’emergenza maltempo. Si stimano consumi, infatti, pari 440 milioni di metri cubi, mentre è in riunione, presso la sede del ministero dello Sviluppo economico, il comitato per il monitoraggio e l’emergenza gas. “Il picco dei consumi è atteso tra oggi e domani con l’apertura delle fabbriche. Più tardi si riunirà il comitato con i tecnici del ministero, dell’Eni e della Snam per fare il punto sulle azioni da intraprendere incrociando i flussi di gas con la domanda”, ha dichiarato stamane il portavoce del ministro Corrado Passera.

I provvedimenti. Tra le azioni che il comitato potrà prendere c’è quella di ridurre l’erogazione di gas ad alcune aziende con contratti particolari. Da alcuni giorni la russa Gazprom sta riducendo l’erogazione di gas verso l’Europa tra il 25% e il 30%. L’italiana Snam, dal canto suo, potrà dare il via ad importazioni di gas oltre le capacità conferite per “prevenire possibili criticità” legate al maltempo, come previsto da una delibera pubblicata dall’Autorità per l’energia venerdì scorso. Snam rete gas potrà accettare “programmi di immissione in rete predisposti dagli utenti, anche per quantitativi superiori alla capacità conferita ove disponibile o non utilizzata da altri utenti e presentati anche oltre il termine ivi previsto”, aggiunge la delibera, per la quale all’utente che in un giorno utilizzi una capacità di trasporto superiore a quella conferita, è previsto che “si applichi un corrispettivo pari alla capacità utilizzata in eccesso, moltiplicata per il relativo corrispettivo mensile di capacità riproporzionato su base giornaliera”.

M.N.