Pagelle Milan-Napoli: Ibra ingenuo, Lavezzi inesistente

Pagelle Milan-Napoli – Finisce 0-0 la sfida tra Milan e Napoli giocata a San Siro ed anticipata alle ore 15.00 per l’emergenza freddo che ha colpito l’Italia intera. Poche le emozioni in un pomeriggio gelido che ha visto trionfare la noia e il poco spettacolo. Gli attaccanti di entrambe le squadre non si sono dimostrati all’altezza delle aspettative con Ibrahimovic che si fa espellere per una manata in pieno volto ad Aronica, e un Lavezzi non ancora al 100% che non riesce a dar man forte ai suoi. A fine gara, Allegri è soddisfatto nonostante la vittoria mancata: “E’ un punto importante, abbiamo espresso un buon calcio anche in inferiorità numerica. Ibra? Spero non prenda più di due turni, ma fortunatamente ho diversi attaccanti su cui contare“. E’ un punto guadagnato anche per Mazzarri che elogia la prestazione dei suoi: “Per me non c’è nessun problema di modulo, penso che questo sia quello più produttivo per noi. Abbiamo disputato una buona gara come nelle ultime uscite, siamo però meno lucidi rispetto allo scorso anno“.

Pagelle MilanAntonini 6,5: riesce a contenere per 90′ un cliente scomodo come Maggio. Pochi gli affondi dell’esterno rossonero, ma fondamentale in fase di contenimento. Thiago Silva 6,5, Van Bommel 6, Abbiati 6, Amelia 6, Mexes 6, Emanuelson 6, Nocerino 6, Abate 5,5, Seedorf 5,5, Robinho 5, Ambrosini s.v., Maxi Lopez s.v., Ibrahimovic 4,5: si fa espellere in maniera igenua rifilando inspiegabilmente uno schiaffo ad Aronica. Buona la gara condotta fino a quel momento, ma gesto da censurare senza attenuanti. (All. Allegri 6)

Pagelle NapoliDe Sanctis 7: è il vero protagonista della squadra azzurra e riesce a sventare ogni pericolo arrecato dai rossoneri. Decisivo ai fini del risultato. Zuniga 6,5, Gargano 6,5, Aronica 6,5, Campagnaro 6,  Hamsik 6, Cavani 6, Cannavaro 5,5, Dzemaili 5,5, Inler 5,5, Maggio 5, Pandev s.v., Lavezzi 5: praticamente inesistente, l’attaccante argentino non riesce a dare il solito sprint offensivo ai suoi compagni di squadra. Non è ancora al meglio dopo l’infortunio e lo si nota ad ogni pallone toccato. (All. Mazzarri 6)

Giuseppe Carotenuto