Serie A, Palermo-Atalanta 2-1: Budan e Miccoli fanno volare i rosanero

Palermo-Atalanta 2-1. Il Palermo ha battuto l’Atalanta per 2 a 1, nella gara giocata ieri pomeriggio allo stadio Renzo Barbera. La formazione rosanero si è imposta grazie alle reti segnate da Fabrizio Miccoli (su rigore al 29’) e da Igor Budan (50’). La squadra orobica invece è andata in gol al 56’ con Maxi Moralez. La gara è stata caratterizzata da un pioggia persistente e fredda, che è caduta giù per tutti i 90 minuti di gioco, e dalle due espulsioni decretate dall’arbitro Brighi, che hanno colpito il portiere atalantino Consigli e l’allenatore orobico Stefano Colantuono, cacciato via per proteste.

Orobici quasi assenti – Al Barbera si è visto un Palermo abbastanza intraprendente, che ha cercato senza successo la via del gol con Donati nei primi minuti di gioco. L’Atalanta invece ha cercato di non offendere più di tanto, e si è anche difesa abbastanza bene dietro. L’episodio che ha sbloccato il match è arrivato al 26’, quando Consigli ha steso in area Miccoli. L’arbitro Brighi infatti ha espulso il portiere orobico, ed ha assegnato il penalty al Palermo, che il capitano rosanero ha trasformato in gol. Miccoli che poi c’ha provato in un paio d’occasioni, splendidamente parate dal neo-entrato Frezzolini.

Gara molto vibrante nella ripresa – Nella ripresa il dominio rosanero si è fatto più netto. Al 50’ c’è stato infatti il raddoppio del Palermo, siglato da Budan, mentre nei minuti successivi hanno provato ad andare in gol anche Silvestre e Bertolo, che però hanno colpito un palo ed una traversa. L’Atalanta invece ha trovato la rete che ha riaperto il match al 56’, grazie alla deviazione vincente di Maxi Moralez, ed ha attaccato in maniera abbastanza generosa per raggiungere il pari. Un pari che alla fine non è arrivato, visto che al Barbera si è imposto il Palermo per 2-1.

Simone Lo Iacono